Microcosmo, macrocosmo, uomo

 Terra, siamo su questa Terra, minuscoli elementi, vivi, pensanti, sensibili, emotivi,…

Condividiamo la sorte di piante, animali; la tecnologia ci aiuta a scoprire anche il mondo minuscolo, non visibile a occhio nudo, ma che pure esiste e vive…

E se alziamo i nostri minuscoli occhi ci vediamo come batteri microscopici dentro un mondo – universo dalle immense dimensioni che ogni giorno di più scopriamo grazie anche qui alla tecnologia.

Ma che differenza c’è nella sorte dei vari tipi di esseri viventi? Tra uomo , insetto, batterio, pianta?

Noi umani ci sentiamo “grandi “, privilegiati perché siamo consapevoli di avere un’anima, uno spirito, qualcosa di impalpabile e non visibile che ci rende consapevoli di esistere.

Crediamo di essere gli unici ad avere questo privilegio: di pensare e di sapere di pensare.

Ma che ne sappiamo noi del grado di consapevolezza di un filo d’erba, di una pianta di rosmarino, di un uccello o di un batterio?

Solo perché noi studiamo questi esseri ci sentiamo uno o dieci gradini più su di loro.

Ma sarà poi vero?

E se qualcuno studiasse noi così come noi studiamo il mondo che ci ospita e tutto ciò che contiene?

Che ne sarebbe della nostra “ grandezza”? Specialità? Unicità?

 Mi sento dentro un mondo che come scheggia impazzita corre per celesti vie.

In realtà la scienza ci dice che tutto questo gigantesco movimento ha una sua legge, non è casuale: il Sole attrae la Terra, la Galassia attrae il Sole, la Galassia è attratta da altre galassie,…

Ma dove sta il motore principale, colui o quella cosa che dà il via a tutto questo movimento che tanto ci meraviglia per la sua “ stupendezza” ?

Io sento che dentro questa immensità, anzi che la stessa immensità è Dio.

Dove c’è vita c’è Dio, ove c’è respiro c’è l’alito di Dio.

Solo che viviamo una delle forme , delle manifestazioni con cui Lui ci si rivela, forse la più semplice e immediata, per quanto straordinaria possa apparire.

Forse semplicemente quella adatta alle nostre capacità di pensiero e di comprensione.

Non credo che questa stupenda realtà sia l’unica possibile.

Piuttosto che sia solo una delle tante possibili.

Mi sovviene la trasformazione sul Tabor: lì Cristo si è manifestato in tutto il suo splendore.

Una breve esperienza per persone come noi, così che potessero “ vedere”, sia pure per poco, altri modi di “ essere” di Dio, di manifestarsi.

Siamo noi, per ora, dotati di insufficienti mezzi per sperimentare “ stati dell’Esistere” diversi da quelli che noi stessi viviamo.

Se solo fossimo in grado di raggiungere livelli superiori di Energia, potremmo vedere altre realtà, essere noi stessi “ Esseri diversi” .

E Dio, che tutto può, non è certo limitato e racchiuso in questo tipo di mondo che noi conosciamo, nel quale viviamo e che ancora non abbiamo penetrato interamente,che ancora ha molto da offrire all’uomo in fatto di scoperte.

Le infinita possibilità di Dio, le infinite Sue modalità di Essere, di apparire, di manifestarsi sono l’unica spiegazione per me.

Dio è ovunque, ma non solo sotto le forme che i nostri sensi rilevano. E’ molto più e molto diverso: aspetta solo che noi umani lo comprendiamo.

Forse lo hanno compreso i mistici di ogni tempo e religione.

Mi risulta inaccettabile pensare di vivere in un mondo, che per quanto vario e immenso, è finito e unico e senza alternative.

Il Dio in cui credo non può vivere così ristretto ed esaurirsi in queste meraviglie, perché tali sono, dell’ Universo nel quale siamo immersi.

Dio E’.

 microcosmo - macrocosmo

 

 

 

2 pensieri su “Microcosmo, macrocosmo, uomo

  1. Interessante la tua riflessione e sono d’accordo sul fatto che Dio è ovunque, immutabile ed eterno; per questo di Dio non si può dire che fu ne che sarà, ma solo che è.
    Penso che essendo fatti noi a sua immagine e somiglianza, ovviamente a livello di anima, abbiamo ricevuto la possibilità, in questa breve vita, di migliorare la nostra anima e di renderla così degna di tornare a Lui.

    Un saluto

    1. Grazie del tuo intervento Mr.Loto.
      Fa bene constatare di non esser soli in questi pensieri.
      Mi pare che il mondo sia più ” ricco”.
      Che ci siano speranze di fondato ottimismo per un suo e nostro globale miglioramento.
      Ciao

Dimmi cosa ne pensi, te ne sarei grata.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...