Un germoglio di geranio mi illumina

Seguire le piante nell’arco delle stagioni mi apre gli occhi del cuore. Ad ogni primavera trovo una sorpresa e mi si accende un pensiero folgorante nella mente. Stavolta è tutto merito di un geranio.

Ho i vasi in terrazzo, tenuti lì anche durante l’inverno, al freddo. Ogni tanto un goccio d’acqua giusto per non lasciarli andare del tutto ma per il resto solo la cura del sole, visto che guardano a sud.

Ovvio che si siano rinsecchiti, che sia rimasta in alcuni solo qualche fogliolina verde.Ho continuato ad annaffiare la terra, ho ripulito i rami potando quelli secchi secchi. Il resto lo ha fatto madre natura.

Un giorno vedo spuntare dal terreno una fogliolina color verde – bianco trasparente. Sembra uscita da un lungo periodo di buio tanto è priva di clorofilla. Cerco di capire che foglia è, di quale pianta. La lascio lì a crescere. Prima o poi capirò.

Passano i giorni, la tengo d’occhio. Poi vedo: spunta dalla base di una pianta di geranio di cui non è rimasta che la radice sotterranea. Sai, di quelle che ti vien da strappare e buttare quando rifai il vaso  e prepari il terriccio per nuovi fiori.

E’ una foglia di geranio e non è sola. Ne sono spuntate altre, sempre da quella stessa radichetta che dire morta sarebbe stato  poco.

Ed ecco l’idea che mi folgora. Il paragone anzi. Questa pianta, di cui ignoravo persino l’esistenza ( c’era soltanto una traccia, sotto terra, di qualche radichetta) è simile ad una persona in coma da tempo, di cui si dice che non ha capacità di reagire agli stimoli, di cui si ipotizza solo una sopravvivenza in stato di perenne incoscienza.

In realtà è successo qualche volta che malati di questo tipo si siano ripresi e siano usciti da una forma di vita vegetativa recuperando coscienza, svegliandosi.

Ecco: questa piantina, che  a mio avviso non era nemmeno nello stadio vegetativo, addirittura oscurata alla vista,  ha dato vita a un nuovo germoglio che ora annaffio e seguo con attenzione.

Chiedendomi: “ Possiamo noi sentirci padroni della vita?”

P1060888

Dimmi cosa ne pensi, te ne sarei grata.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...