Toc – Vajont 50 anni dopo

Lo dicevano le voci

Il monte già muoveva

Le sue radici instabili

Pulsavano

Rocce  secche intrecciate

A cuori umani

Violenza era calata

Cemento ancor più duro mutava

Le millenarie forme

I piedi infradiciavano

Sempre più molli

Cedettero

Di schianto

Pianse il monte

Lacrime mischiate

ad acque forestiere

cedette con violenza

alla violenza

di cuori disumani.

Disastro_Vajont

Dimmi cosa ne pensi, te ne sarei grata.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...