Ho visto, per poco , qualche paese  istriano.

Devo dire la bellezza che mi porto dentro di questa terra e della sua gente.

Pare di tornare nel paese della mia infanzia, almeno se si va nei paesi piccoli sopra le alture e sparsi nel ricco verde di quella terra che appare tanto disabitata.

Vedere  i ruderi avvolti dall’edera ricca e grassa, da tralci che sembrano braccia fameliche

fa molta tristezza.

Mi son seduta sulla scalinata di una casa che un tempo doveva essere quasi una villa,

almeno rispetto alle altre case e sentivo un silenzio totale animato da immagini che mi nascevano nella mente da suoni recuperati dalla profonda memoria

parole uguali

stesso idioma

stesso suono

stessa andatura delle persone , ormai vecchie.

Uscivano curiose a vedere chi arrivava  per poi rientrare in quelle case forti di pietra

forti come la loro anima.

Salutavano con un caldo CIAO

il ciao

anche se non ci si conosce

se si è estranei

ma il fatto è che lì, in quella terra d’Istria, un tempo veneta e terra della Serenissima,

estraneo non sei

è la gente delle tue contrade

sono i volti dei nostri vecchi

la speranza, il rammarico,  i ricordi,  il rimpianto di una vita

che un tempo scorreva difficile ma ricca di giovani

ora partiti per lavoro.

Han lasciato vuoti che solo l’edera colma.

Ciao.

Ci voglio

ci devo tornare.

 

Dimmi cosa ne pensi, te ne sarei grata.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...