Azzurrissimo il cielo e senza vento

Azzurrissimo il cielo e senza vento, la temperatura perfino mite.

Camminavo  volando quasi e alzavo gli occhi al cielo a godere di quell’azzurro, di quelle poche e sfilacciate nubi bianche in un primo pomeriggio d’inverno.

Ho bisogno di vedere finestre aperte sopra di me, di sapere che il cielo non è il mio confine, per quanto bello sia.

Che al di là del visibile c’è un altro mondo, a portata di mano anche se irraggiungibile ai nostri occhi.

Vivere nel tran tran quotidiano sapendo che la vita non si esaurisce né si consuma tra questi muri, su questa terra.

Basta poco per ridare leggerezza al passo, elasticità al corpo e all’anima: uscire e camminare su strade quasi vuote, nel freddo di un giorno di gennaio.

Non voglio nubi strette

intorno al capo

ma libero azzurro

per volare

anzi

sul mio capo

solo il tessuto leggero

di una tenda

che si scosta con un dito

per rivelare l’infinito

che mi abbraccia.

 

Dimmi cosa ne pensi, te ne sarei grata.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...