Epifania

Nei cieli d’oriente

cuori affamati

cercavano segni di luce.

Nei cieli di oggi

più non vi affondano gli occhi

quel segno di luce brilla

tra scaffali e vetrine

nero freddo oggetto

non più stella che scalda.

Nuovi magi lì riverenti

rimirano schermi

d’un mondo ormai morto.

Sopravvissuto è il bimbo

tra stelle di calicanti

chiama.

Rari occhi colgono il mistero.

Dimmi cosa ne pensi, te ne sarei grata.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...